· 

Sere strane: fotografando tra città e collina

rotonda stradale, le macchine passano e lasciano scie di luci
ISO 100, 4", F 5,6

Ci saranno state quelle notti in cui il tempo è nuvoloso e, sebbene tu voglia fare delle belle foto al tramonto,  ti ritrovi in giro a fare foto qua e là, sperando che "la foto perfetta" venga fuori...Ecco il riassunto di una serata in giro, tra decine e decine di foto inutili. E fortunatamente non ci sono più i vecchi rullini fotografici! Nella prima foto, una rotonda, su una strada abbastanza trafficata, ore 21 ca. Stava per piovere, quindi non ho usato il treppiede per evitare di bagnarmi. Non pensavo di poter mantenere la fotocamera così ferma!

Cielo serale con nuvole e lampioni
ISO 100, 1/50, F 5,6

Eccoci alcuni minuti più tardi e il cielo si sta un po' aprendo. La sera sta facendo la sua apparizione e le luci della strada illuminano la città. Il cielo è l'oggetto principale della foto e le luci che compongono il "quadro" tutto il resto...

casa in rovina tra alberi e rovi in cima ad una collina
ISO 100, 1/160, F 5,6

Di tutte le foto che ho scattato in cima alla collina (prima di arrivare alla rotonda sopra), ho scelto questa che ho poi modificato con photoshop express, dandogli un aspetto "antico". La casa in rovina in cima alla collina, circondata da alberi, rovi ed erbacce, ha un aspetto romantico ma allo stesso tempo dominante. Chissà cosa nasconde il suo passato? Forse qui, in questo momento 50 anni fa, c'era molta vita e molta gente lì intorno...

Tramonto sulla montagna con pale eoliche
ISO 100 F11 1/1250 (214.0mm)

Da questo fine settimana ho un nuovo obiettivo, meglio, un obiettivo usato: un meraviglioso Sigma 120-400 mm f / 4.5-5.6 DG OS HSM. Queste sono le prime foto che faccio con questo meraviglioso oggetto e, devo ammetterlo, sembra avere una nuova macchina fotografica, anche se il peso totale è aumentato molto. Non vedo l'ora di fare un altro viaggio per provarlo in giro per  il mondo.

18 agosto 2019

Una delle tante cose che sto imparando nel lungo percorso di apprendimendo sulla fotografia è che, spesso, è bene tornare negli stessi posti in cui si è già stati anche se questo può sembrare noioso.
Un imprevisto, colori diversi o qualcosa che magari non si è notato, possono cambiare radicalmente le foto fate la volta precedente. O magari solo il fatto di esser diventati più bravi col  tempo.
Ora, dalle 4 foto precedenti non è passato molto tempo ma, a parte gli oggetti fissi ( le turbine eoliche) e un paio di chilometri che hanno cambiato la visuale, questa volta la differenza è stata parecchia.
Di colori intendo.

Scrivi commento

Commenti: 0